fbpx

Archivio dei tag progettazione grafica

DiTipografia Stampa Grafiche Tumminello

7 migliori alternative gratuite ad Adobe Photoshop

Tempo di lettura: minuti

Hai svolto le tue ricerche di mercato, deciso il tema perfetto per il tuo marchio e fatto piani per conquistare il mondo!

Improvvisamente ti rendi conto che ci sono diverse soluzioni grafiche o foto di prodotti per far crescere il tuo negozio e quindi per migliorare ti sei trovato nella necessità di un software di fotoritocco.

Se hai sentito parlare di Photoshop, probabilmente sei anche consapevole che risulta un investimento costoso se non utilizzato frequentemente. Non preoccuparti, ci sono molte alternative gratuite a Photoshop. Abbiamo creato un elenco di opzioni adatte sia ai principianti sia agli utenti esperti.

Quindi, se stai cercando di reimmaginare le tue idee, mostrare i tuoi prodotti nel tuo negozio e promuoverli sul tuo blog o sui tuoi account sui social media, ti forniamo la soluzione!

Ma, prima di immergerci, ti parliamo di Photoshop.

Photoshop e Creative Cloud

Adobe Photoshop-creativo-Cloud-esempio-screenshot
Fonte: Adobe Blogs

Adobe Photoshop è un editor di immagini raster (basato su pixel) leader del settore utilizzato per creare grafiche uniche e modificare foto.È ricco di molti strumenti utili per il ridimensionamento, la regolazione del colore e il ritocco delle immagini.Photoshop era un programma che potevi comprare da Adobe e utilizzarlo a tuo piacimento.Ma dal 2013 fa parte di un servizio mensile basato su abbonamento: Creative Cloud.Photoshop è incluso in più piani a partire dal piano Fotografia ($ 9,99 / mese).

Creative Cloud è un software meraviglioso per designer esperti ed è un ottimo investimento se stai pianificando di espandere la tua attività o di impiegare un team di designer.Creative Cloud offre molte funzioni utili come l’archiviazione e la condivisione dei progetti e persino la possibilità di lavorarci contemporaneamente.È l’ambiente perfetto per la progettazione grafica.

Se sei un utente occasionale o un nuovo arrivato nell’editing grafico, Creative Cloud potrebbe sembrare travolgente o poco pratico.Questo perché anche la minima modifica di un’immagine – come una decorazione su un banner di vendita – o anche solo l’apertura di file specifici del software come .psd (file di dati di Photoshop) richiede un abbonamento per accedere al software di modifica.

Quindi, se stai testando le acque e non vuoi investire in Photoshop o hai esperienza nell’uso di Photoshop e vuoi provare qualcosa di un po ‘diverso,
potresti essere interessato alle alternative gratuite di Photoshop.

1. Photopea

Photoshop-Alternative-Photopea-esempio-screenshot

Usalo per:DTG, Taglia e cuci, Stampa su poster e tela, Sublimazione, Stampa UV, Fotoritocco, Grafica per social media

Questo potrebbe essere il coltellino svizzero dialternative gratuite a Photoshop.Non solo assomiglia a Photoshop, ma ha anche molte delle sue caratteristiche.Photopeaoffre dimensioni e modelli predefiniti per poster e grafica per social media.Tutto sommato, è il software perfetto sia per gli utenti di Photoshop che per i neofiti della progettazione grafica totale.

Prezzo:Piattaformegratuite
:Windows,
Formato file delbrowser:.PSD, .PNG, .JPEG, .PDF, .SVG, .GIF
Spazio colore:RGB

PROFESSIONISTI CONS
  • multifunzione
  • Più lingue
  • Modelli pre-dimensionati
  • Online e scaricabile
  • Stessi tasti di scelta rapida di Photoshop
  • Simile a Photoshop nel layout e negli strumenti forniti
    (sfondo trasparente, strumento di misurazione, livelli di regolazione ecc.)
  • Esporta i file in formati vettoriali
  • Adatto per risolvere i problemi più comuni con i file di stampa
  • Piccolo ritardo sullo strumento pennello
  • Righello fornito solo in .px
  • Non include caratteri comuni come Arial, Verdana e Georgia
  • La versione online richiede una connessione Internet: i file non verranno salvati in caso di arresto anomalo del browser

2. Gimp

Photoshop-Alternative-Gimp-esempio-screenshot

Usalo per:DTG, Cut & Sew, Stampa su poster e tela, Sublimazione, Stampa UV, Fotoritocco

Nessun elenco dialternative gratuite a Photoshopsarebbe completo senzaGimp.Questo software ha stabilito una forte presenza nel mondo dell’editing grafico e ha creato una forte comunità.È il software perfetto per la modifica di piccoli file e la creazione di progetti semplici.

Prezzo:Piattaformegratuite
:Windows, macOS, Linux
Formato file:.PSD, .JPEG, .PNG, .GIF, .PDF, .EPS
Spazio colore:RGB, CMYK (solo con un plug-in)

PROFESSIONISTI CONS
  • multifunzione
  • Più lingue
  • Modelli pre-dimensionati
  • Cronologia del documento
  • Filtri ed effetti di testo (ad esempio Warp)
  • Una grande comunità che offre supporto
  • Molti tutorial online
  • Un po ‘lento
  • Interfaccia utente diversa da Photoshop
  • Tasti di scelta rapida diversi da Photoshop
  • Residui bianchi attorno ai disegni con sfondo trasparente
  • Lo strumento pennello non è molto fluido
  • Non adatto a designer professionisti

3. Krita

Photoshop-Alternative-Krita-esempio-screenshot

Usalo per:DTG, Cut & Sew, Stampa su poster e tela, Sublimazione, Stampa UV, Fotoritocco

Krita è l’unico software grafico raster nell’elenco adatto a creare motivi di stampa all-over senza soluzione di continuità.È ottimo per il foto ritocco di base, tuttavia ha bisogno di un po ‘di tempo per abituarsi.Essendo realizzato pensando agli artisti, ha uno strumento Pennello altamente personalizzabile e può essere collegato a tavolette grafiche.

Prezzo:piattaformegratuite
:Windows, macOS, Linux
Formato file:.PNG, .PSD, .JPEG
Spazio colore:RGB, CMYK (vedereFlusso di lavoro gestito a colori per la stampa)

PROFESSIONISTI CONS
  • multifunzione
  • Più lingue
  • Strumento avvolgente
    (perfetto per creare motivi senza soluzione di continuità)
  • Ottimo strumento pennello con molteplici opzioni di personalizzazione
    (funziona con tavolette grafiche)
  • Tasti di scelta rapida facili che possono essere cambiati
  • Manuale molto approfondito
  • Ritardi quando si lavora con file molto grandi
  • Ritardi all’apertura dei file di foto RAW
  • Strumento di testo che deve essere abituato
  • Interfaccia utente diversa da Photoshop

4. InkScape

Photoshop-Alternative-InkScape-esempio-screenshot

Usalo per:DTG, Cut & Sew, Ricamo, Stampa su poster e tela, Sublimazione, Stampa UV

Se vuoi portare le cose al livello successivo, ti suggerisco di provare il software di editing vettoriale.Come tale,InkScapeè un pratico programma per creare file di stampa di qualsiasi dimensione.Questo perché i vettori sono fatti di oggetti come linee, curve e poligoni e i disegni creati su editor vettoriali possono essere ridimensionati senza danneggiarne la qualità.Ciò significa che ogni disegno realizzato su InkScape può servire sia per le piccole stampe – un’immagine di marchio personale suun’etichetta interna– sia per quelle più grandi –posterotela.Gli strumenti IncScapes Measure lo rendono anche un programma utile per la creazione di disegni da ricamo.InkScape non ha limiti di dimensione e offre anche opzioni per modificare il file del documento.Ma simile aprogrammi come Photoshop, ha una curva di apprendimento.

Prezzo:Piattaformegratuite
:Windows, macOS (utilizzando XQuartz),
Formato fileLinux:.PDF, .EPS, .SVG, .PNG, .PNG
Spazio colore:RGB

PROFESSIONISTI CONS
  • Più lingue
  • Strumento Traccia bitmap (trasforma le immagini basate su pixel in disegni vettoriali)
  • Ottimo strumento di misura
    (utile quando si eseguono ricami)
  • Ottimo strumento pennello
  • Effetti di testo (Warp, Bend, Distort, Converti in un tracciato)
  • DPI personalizzati durante il salvataggio
  • Possibili difficoltà durante la modifica dei file raster
  • Tasti di scelta rapida diversi da Photoshop

5. Canva

Photoshop-Alternative-Tela-esempio-screenshot

Usalo per:Graficapersocial media, Stampa di poster e tele

Canva potrebbe non essere la scelta più ovvia dialternative a Photoshop, ma è una piattaforma utile per qualsiasi designer.Il loro toolkit gratuito è piuttosto esteso e i loropiani a pagamentooffrono ancora più possibilità di modifica.È ottimo per la progettazione di poster.Ti consente anche di pubblicare le tue creazioni direttamente su Facebook, Twitter, LinkedIn, Pinterest, Tumblr e altri.Canva Pro offre anche una funzionalità denominata kit di marca, che rende il marchio di ogni grafica eccezionalmente semplice.

Prezzo:gratuito (Canva Pro costa $ 12,95 al mese)
Piattaforme:browser online, disponibile anche per
formato fileiOS e Android:.JPEG, .PDF, .PNG (sfondo trasparente disponibile solo con piano a pagamento)
Spazio colore:RGB

PROFESSIONISTI CONS
  • Facile da usare
  • multifunzione
  • Più lingue
  • Ampia selezione di modelli, dalle stampe ai social media
  • Libreria per la memorizzazione di disegni e foto
  • Canva Pro ha una prova gratuita di 30 giorni
  • Strumenti utili (ad esempio kit di marca, ridimensionamento, sfondo trasparente) bloccati dietro un paywall
  • Scelta limitata di caratteri

6. Desygner

Photoshop-Alternative-Desygner-esempio-screenshot

Usalo per:Graficapersocial media,Stampa di poster e tele

Desygner è una piattaforma online, ideale per la creazione di poster e grafica per social media: puoi pubblicare progetti direttamente su Facebook, Twitter e Pinterest.Dispone di un’app desktop e di appmobili separate(iOS e Android) per esigenze di progettazione più specifiche.Desygner Premium offre la funzionalità del kit di marca che è un ottimo strumento per stabilire uno stile uniforme per ogni grafica creata.

Prezzo:gratuito (Desygner Premium costa $ 9,99 al mese)
Piattaforme:browser online, disponibile anche per
formato fileiOS e Android:.JPEG, .PNG, .PDF
Spazio colore:RGB, CMYK (disponibile solo in .PDF)

PROFESSIONISTI CONS
  • Facile da usare
  • multifunzione
  • Più lingue
  • Ampia scelta di modelli
  • Libreria per la memorizzazione di disegni
  • Ampia selezione di immagini e grafica
  • Strumento di ridimensionamento gratuito
  • App di design gratuite con Desygner Premium
  • Strumenti utili (ad esempio kit di marca, modifica di PDF) bloccati dietro un paywall
  • Scelta limitata di caratteri
  • Nessun avviso relativo alla riduzione della qualità del file
  • Poche integrazioni sui social media

7. Pablo

Photoshop-Alternative-Pablo-by-Buffer-esempio-screenshot

Usalo per:Graficapersocial media

Pablodi Buffer è un ottimo punto di partenza per un novizio di social media e graphic design: è completamente gratuito!Il programma ti consente di pubblicare le tue creazioni direttamente su Facebook, Twitter, Pinterest e Instagram.Sentiti libero di giocare con le opzioni di design di Pablo, ma ricorda che non è pensato per realizzare disegni di stampa!

Prezzo:Piattaformegratuite
:browser online, disponibile anche come estensione Google Chrome
Formato file:.PNG

PROFESSIONISTI CONS
  • Facile da usare
  • Ampia selezione di immagini
    (fornita daUnsplash)
  • Collegabile all’account Buffer per una pianificazione più veloce dei social media
  • Adatto solo per la grafica dei social media
  • Selezione del modello limitata
  • Scelta limitata di caratteri
  • Poche integrazioni sui social media
  • Solo 72 DPI

Quale opzione è la migliore per me?

Creazione di file di stampa

Se stai cercando un software per la creazione di progetti di stampa, non cercare oltrePhotopea,Gimp,KritaeInkScape.Dai un’occhiata a CanvaeDesygnerper realizzare poster e disegni di canva.

Fotoritocco

Per modificare le immagini deltuo negozio onlinee blog, usa Krita, PhotopeaoGimp.

Grafica per social media

Per creare contenuti coinvolgenti sui social media, è meglio usare Canva, Desygner, Photopea o Pablo.

Pensieri finali

Il primo passo è determinare il risultato che vuoi ottenere. Al termine, scegli i programmi che desideri provare e divertiti. 

Se, tuttavia, desideri un’alternativa di Photoshop libera e ben arrotondata, suggerirei Photopea: può essere utilizzato come strumento di progettazione, ha una serie di modelli di social media e ha lo stesso livello di regolazione e le stesse opzioni dello strumento di modifica delle foto di Adobe Photoshop.

Ormai probabilmente sei pronto per tuffarti nel vasto mondo del fotoritocco. Non ti preoccupare, saremo felici di rispondere a qualsiasi tua domanda. E, se tutto fallisce, puoi chiedere ad un nostro professionista: i nostri collaboratori senz’altro hanno la soluzione migliore per te. 

Buon lavoro e a presto!

Grazie Printful per i suggerimenti!

DiTipografia Stampa Grafiche Tumminello

Come creare una vincente tavolozza colori

Ogni giorno siamo condizionati dai colori che vediamo. In una frazione di secondo, siamo in grado di percepire un emozione su un prodotto o una marca, semplicemente dai colori utilizzati. Il Rosso può evocare emozioni di urgenza, mentre blu può farci sentire rilassati e sereni. Scegliere la tavolozza colore giusta per il vostro progetto è un vero e proprio studio in sé. Senza contare che le preferenze personali e culturali variano ampiamente; una tavolozza che è successo con un gruppo di persone può essere un giro completo a un altro! Abbiamo fatto qualche ricerca nella teoria del colore per dare una guida utile per scegliere la tavolozza perfetta.

Quali colori si completano a vicenda e perché

stampa volantini colori complementariUna ruota colore è un ottimo inizio nelle scelte di base. Secondo la teoria dei colori esistono diverse combinazioni: i colori complementari si ottengono accostando i colori all’opposto all’interno della ruota, mentre se si scelgono tre colori uno accanto all’altro sono detti colori analoghi. Tutte queste combinazioni dovrebbero rendere facile creare una tavolozza di colori gradevole.

In aggiunta a questo, la ruota è divisa in sezioni calde e fredde. Blu e verde colori freddi, mentre rosso e giallo caldi. Quando si sceglie una combinazione di colore per il vostro progetto, tieni in considerazione che si può trasmettere felicità e di energia (caldo) o calma e professionalità (freddo).
La ragione scientifica per cui le combinazioni di colore appaiono di diversi tipi è dovuto ai fotorecettori nei nostri occhi. Diverse cellule visive percepiscono diversi colori dello spettro.

Nel design, questo significa che i colori complementari sono efficaci perché contemporaneamente appaiono diversamente al tuo occhio – è piacevole vedere l’arancione accanto al blu, viola accanto al giallo, ecc

Come rendere i colori attraenti con il pubblico

scegliere i coloriPrima di scegliere la tavolozza dei colori per il pubblico o prima decidere cosa si vuole dire sulla tua attività cercate di capire cosa si aspettano gli altri. Lo spettatore molto probabilmente prende decisioni in frazioni di secondo in base ai colori presenti e che stanno ottenendo la giusta impressione.
Erin O’Donnell, Senior Director di Digital Experience a Sparxoo , parla di come i colori possono essere utilizzati per influenzare il pubblico;

” La scelta dei colori per la vostra marca è molto più che un esercizio di creazione di impatto visivo, il colore ha il potere di influenzare tutto. Scegli i colori che si allineano con quello che vuoi dire sul tuo prodotto e quindi applica in modo coerente in tutte le tecniche digitali e di stampa. Quando si applica in modo appropriato il colore, può effettivamente essere utilizzato come strumento per influenzare e persuadere. ”

E ‘utile anche per dare un’occhiata a vostri concorrenti e analizzare quali colori hanno usato nelle loro strategie di marketing. Nel “La psicologia del colore”, si trovano tutte le caratteristiche che le aziende utilizzano a comunicare con i colori. La BBC sceglie una tonalità di rosso audace per il loro logo principale, ma un rosa brillante per la loro controparte iPlayer BBC. Ciò potrebbe suggerire che vogliono essere visti come hard-hitting leader del settore per i loro principali canali di notizie, ma allo stesso tempo divertente e giovanile come il loro iPlayer alter-ego.stampa quadricromia cataloghi

Infine, analizzare il tipo di persone a cui ci rivolgiamo. Sono divertente e vivace o calmo e professionale? E ‘importante prendere in considerazione sia la personalità della vostra azienda e del vostro target di riferimento. Abbiamo parlato con Shantini Munthree, Managing Partner di The MarketingUnion Group di come si sceglie una tavolozza di colori per un marchio:

” Anche se può sembrare che le scelte sono infinite, scegliendo i colori giusti per una marca si può restringere la scelta utilizzando alcuni criteri. Guardare l’estetica aziendale, il marchio, la sua mission e la personalità in modo da valutare il posizionamento il brand e renderlo visivamente accattivante nel settore prescelto e quindi si andrà a scegliere il colore sullo spettro.”

Campione di colore Tavolozze

tavola colori stampa bresciaIndividuati alcuni colori che sono in sintonia con la personalità del vostro marchio, è il momento di decidere una tavolozza attraente. Abbiamo selezionato una serie di tavolozze di colori per darvi qualche ispirazione.
Le combinazioni di colore a lato sono sia piacevoli per gli occhi e suggeriscono una personalità. Ad esempio, la prima tavolozza dei colori rispecchia calma e professionalità, con tonalità neutre affiancate al colore arancione. Al contrario, nella terza tavolozza, i colori sono luminosi e freschi per un marchio giovane e  vibrante.

Ci auguriamo che questo post ti ha aiutato e indirizzato sulla strada giusta per la scelta di una tavolozza colori per la vostra attività o per il progetto, ma se non riuscite a trovare il giusto abbinamento, potete sempre contare sui nostri modelli predefiniti per mostrare il vostro business nel miglior modo!

Avete già progettato una grande tavolozza colore per il vostro business? O avete visto l’uso del colore in modo entusiasmante altrove? Fateci sapere su Twitter o Facebook!

DiTipografia Stampa Grafiche Tumminello

Che cosa sono DPI?

Che cosa sono DPI?

Per realizzare al meglio e correttamente il tuo impaginato ci siamo impegnati a stendere una guida per aiutarvi a capire che cosa sono i DPI e perché sono importanti quando si stampa.

Chiaramente parlando, i DPI indica i ‘punti per pollice’ ovvero il numero puntini nel documento che vengono stampati sulla carta in punti per pollice.

Per ottenere una stampa nitida avremo bisogno di un numero elevato di punti e quindi la qualità di stampa aumenta. Tuttavia, non è sempre necessario stampare al più alto DPI possibile. Se l’immagine che si desidera stampare è destinata ad essere riprodotta piccola, avere un alto numero di DPI sarebbe solo uno spreco di punti. Come regola generale, per la stampa di lettere o documenti, i 300 dpi vanno più che bene.

Allo stesso modo, quando si tratta di stampati commerciali come biglietti da visita, vi consigliamo di optare per una risoluzione compresa tra 300 e 400 dpi. Di solito, solo per la fotografia professionale o la stampa di grandi poster si utilizzano i 1200 DPI.

dpi biglietti da visitaIn un file digitale,  la risoluzione dell’immagine viene solitamente indicato come PPI (pixel per pollice). Questo numero consente alla stampante di conoscere la dimensione prevista dell’immagine che verrà stampata. Per scoprire i PPI della vostra immagine basta trovare in Esplora risorse il file, fare clic con il tasto destro e selezionare le ‘Proprietà’. Successivamente cliccare sulla scheda ‘Dettagli’ e scorrere verso il basso fino a trovare le informazioni sull’immagine.

È inoltre possibile aprire il file in Photoshop e andare in Immagine> Dimensione immagine. La finestra Dimensione immagine in Photoshop vi mostrerà le dimensioni della vostra immagine, nonché la risoluzione (PPI). È inoltre possibile modificare la risoluzione qui digitando un numero nella casella di risoluzione e cliccare su ‘salva’.

Tuttavia, l’aumento della risoluzione di un’immagine dopo che è stata creata può sembrare sfocata. Questo perché i pixel esistenti sono stati ampliati e Photoshop corregge la fotografia riempiendo gli spazi vuoti. Pertanto, i DPI dell’immagine appaiono impostando un documento vuoto prima di iniziare a progettare il file. 

Il monitor del computer ha anche un proprio DPI. La prima volta che si utilizza un monitor, solitamente viene impostato ad una risoluzione pari a 96 o 120 DPI. Ciò significa che l’immagine impostata su 300 DPI non verrà visualizzata correttamente sulla maggior parte degli schermi con una risoluzione di default. La risoluzione di default è di solito perfetta per la visione pagine web o per chi utilizza software per la progettazione digitale in modo che si possa fare il loro lavoro in modo efficace e veloce.

Se progetti i tuoi stampati, e desideri cambiare la risoluzione del monitor, è possibile farlo seguendo questi passaggi (Windows 7)

  1. Pulsante destro del mouse sul desktop e selezionare ‘Personalizza’.
  2. Clicca sull’icona ‘Display’ nell’angolo in basso a sinistra della finestra.
  3. Sul lato sinistro della finestra scegliere ‘impostare le dimensioni personalizzate Text’ o ‘Ridimensiona carattere’.
  4. A questo punto ci sarà la possibilità di scegliere un DPI da una scala mobile o selezionare una percentuale dal menu a discesa.
  5. Infine, fare clic su ‘OK’ per fare il cambiamento.

Comprendere il DPI dell’immagine è incredibilmente importante quando si tratta sopratutto di creare stampati di alta qualità. Assicurarsi di avere il set della risoluzione al valore corretto vi aiuterà ad ottenere una stampa dall’aspetto professionale.

Ci auguriamo che questo ti ha aiutato ad ottenere una migliore comprensione di DPI. Tuttavia, se avete ulteriori domande o richieste non esitate a contattare i nostri progettisti.

DiTipografia Stampa Grafiche Tumminello

Come potenziare la tua attività con un forte marchio

Che cosa rende i clienti fedeli ad un’impresa? Vogliono acquistare da un marchio in cui credono. Il marchio non è riservato alle grandi aziende con un budget di marketing con milioni di sterline. Le piccole imprese devono investire nel loro marchio per essere notate dalla concorrenza.

Seb Dean è il fondatore di Imaginaire Digital , un’agenzia specializzata nella pianificazione pubblicitaria per marchi di aziende raffinate. ” Il potere del branding aiuta a distinguersi, specialmente nei mercati affollati:”Avere un marchio concentrato ti permette di visionare il tuo mercato e abbiamo visto come questo aumenta la fedeltà dei clienti”. Tuttavia, la burocrazia e le normative restringono gravemente il tempo che le piccole imprese possono spendere per sviluppare il proprio marchio. Nel nostro recente studio, il 53,6% dei proprietari di piccole imprese dice che la maggior parte del tempo lo si dedica all’amministrazione e le relazioni con i clienti. Un solo 17,2% riesce a dedicare più tempo a lavorare sul loro marchio. 

Quindi, come puoi potenziare la tua piccola impresa con un marchio forte? Abbiamo messo insieme 10 regole per rafforzare il tuo marchio, per attirare nuovi clienti e mantenere quelli esistenti tornati.

1) Capire il tuo pubblico

Il primo passo per costruire un marchio di successo è quello di comprendere il tuo pubblico di destinazione. Qual è la loro età? Quali sono i loro interessi? Dove si occupano e cosa si aspettano da te come attività? Vuoi creare una connessione con i tuoi clienti attraverso un marchio che risente con loro. Se si possiedi un negozio di panini dove l’ora di pranzo dell’arco della giornata si è più affollati, il pubblico di destinazione potrebbe essere quello dei lavoratori che desiderano un pranzo veloce. Ricerca i tuoi clienti attraverso moduli di feedback o sondaggio online per scoprire un po ‘di più su di loro.

2) Rendere noti i valori che collegano con il tuo pubblico

I clienti, ora più che mai, stanno cercando di acquistare da un’impresa che riflette i propri valori. Arya Bina, CEO e fondatore Kobe Digital afferma che “la chiave per curare un marchio di successo deriva dalla comprensione del proprio mercato di destinazione e nella creazione di un marchio che allinea i propri valori”. Questi valori potrebbero essere il sourcing etico dei vostri materiali, solo utilizzando la carne prodotta localmente nel vostro cibo o credere che i prezzi devono sempre essere trasparenti. Marchio di abbigliamento outdoor Il North Face è fermamente convinto che il mondo sia da esplorare. Questo si rispecchia con il pubblico di escursionisti, bikers, campers e avventurieri che condividono anche questo valore. Per impegnarsi a questo, il marchio produce abbigliamento di alta qualità che consente al pubblico di esplorare il mondo in tutte le stagioni. Questa convinzione viene condivisa ai clienti e così rimane fedele a The North Face, anche con marchi di concorrenza più economici.

3) Definire la tua personalità

Come gli esseri umani, tutte le marche sono uniche. Hanno la loro personalità, la loro storia e le loro emozioni. “Pensa del tuo marchio come persona”, afferma Matthew Crole Rees, responsabile marketing presso carfused.com; “Sarebbe lui o lei l’amico facile di fiducia o il conoscente che è sempre lì per aiutarti?”Basta ricordare che non devi essere un marchio “eccentrico” per avere personalità. Sei informato, affidabile o divertente? Sei il marchio di persone che si rivolgono quando vogliono qualcosa di lussuoso o sei sempre lì per sostenere i tuoi clienti qualunque sia il loro budget? Per consentire ai clienti di formare una connessione emotiva con il tuo marchio, bisogna avere una personalità definita per attirarli.

4)  Che cosa ti rende diverso

La differenza non deve essere il prezzo più basso. La differenza è come aggiungere un valore ai tuoi prodotti che i tuoi concorrenti non fanno. Dal momento che il successo è definito da ciò che ti distingue, è fondamentale incorporare la tua unicità nel tuo marchio.Usi un metodo di produzione vintage che non è stato utilizzato dai concorrenti? O forse sei l’unica azienda che si rivolge a quel mercato specifico di destinazione. Con l’avvio di StartUp i giovani offrono un servizi di web design. Essere forti in una determinata area si ha maggiori possibilità di aiutare il proprio marchio a diffondersi in modo facile con risultati a breve termine.

5) Stabilire il tuo tono di voce

Il tuo tono di voce deve essere coerente in tutti i punti di contatto che i clienti potrebbero trovare. Questo si estende dai social media ai tuoi materiali promozionali e viene addirittura rafforzato da come parli con i clienti. Prendi ispirazione da come hai definito la tua personalità e usi questo come fondamento per il tuo tono di voce.”La tua voce di marca deve essere genuina, affascinante e coerente con il tuo prodotto come messaggistica”. Dice Adriana Lopez a Forbes. Se un cliente può fare riferimento al tuo tono di voce, viene creata la fiducia che aiuta a guidare la fedeltà dei clienti. 

6) Scegli un Pallet a colori che riflette la tua personalità

Il colore è uno degli elementi più riconoscibili del tuo marchio. La potenza del colore nel marchio è ben consolidata. Uno studio intitolato “Marketing e impatto sul colore” ha scoperto che un scioccante 90% dei giudizi sui prodotti può essere basato solo sul colore.Quindi, come si sceglie il colore che giusto per te? Come impatto, l’azzurro è generalmente percepito come un colore affidabile e non affidabile (quindi motivo per cui è ampiamente utilizzato nell’industria bancaria), mentre il rosso è un’ombra ribelle spesso utilizzata da marchi innovativi come Virgin e Netflix. Per saperne di più sull’ispirazione a colori, consulta il nostro post su L’importanza del colore nel marketing qui .

7) Mantenere la tua progettazione coerente su tutti i materiali di marketing 

Ci vogliono 5-7 impressioni di un’impresa perché qualcuno ricordi un marchio. Per rafforzare il tuo punto di forza sulla fedeltà del cliente, devi dare il meglio che il tuo brand possa offrire in tutti i punti. Assicurati che il tuo logo, tono di voce e disegni siano coerenti con tutti i materiali di stampa o presenti online. Tesco ha recentemente lanciato la loro prima grande campagna alimentare dal 2015, “Love Stories”, mostrando personaggi di vita reale che presentano i loro pasti preferiti con una storia dietro ciascuno di essi. Questa ingegnosa strategia di marketing è stata diffusa in tutto il paese su ogni canale multimediale possibile. I personaggi hanno ciascuno un proprio annuncio televisivo che è rinforzato da cartelloni pubblicitari e puoi anche prendere una copia delle ricette su un flyer in negozio. La loro messaggistica di un supermercato che fornisce persone reali con cibo reale è sempre diffusa nel corso della tua giornata, con conseguente campagna antiproiettile.

8) Rafforza il tuo marchio con le recensioni

Jon Gerzema ha presentato nel suo ultimo TedTalk quello che ha descritto come ” il consumatore post-crisi “ ha diminuito il valore dell’acquisto nella crisi, cercandone uno nuovo. Se è un “cliente attento” richiederà molto tempo a ricercare il tuo marchio. Il 67% mercato è fatto online, il che significa che potrebbe controllare le recensioni del tuo ristorante su Facebook o esempi del tuo prodotto in uso prima di acquistarlo. Chiedere alle persone di lasciare recensioni sul tuo sito di social media o su un elenco di Google My Business,  aumenta il grado di fiducia e di raccomandazione, poiché il 90% delle persone passa del tempo online.

9) Fai una promessa che puoi mantenere

Come diceva quotidianamente Dana DiTomaso , “il tuo marchio è la tua promessa”. Vuoi fare una promessa ai tuoi clienti che consegnerai costantemente un servizio di qualità per ottenere la loro fiducia. I clienti sono delusi quando una promessa è rotta e diventa difficile ottenere una seconda possibilità. Il 48,40% degli intervistati da un indagine, ha dichiarato che il valore dell’azienda è stato la loro risorsa più preziosa, collegata alla tua promessa. Il tuo marchio può essere costruito, promettendo di avere il servizio più affidabile nella tua zona, per avere il servizio di consegna più veloce della tua città. Ciò ti permette di sapere, in qualsiasi contesto, ovunque tu sia nel mondo, sai cosa aspettarti. Esempio McDonald’s utilizza alimenti a rapida preparazione a basso costo con piccole variazioni nei menu e lo stile di interni dei locali. Consegnano costantemente la loro promessa che li rende uno dei marchi più forti del mondo.

10) Potenziare i vostri clienti

Qual’è il modo migliore per potenziare la tua attività? Fornire informazioni ai tuoi clienti. Ciascun punto già elencato fornisce un messaggio e un servizio coerente ai tuoi clienti in modo da credere nel tuo brand. Quello che i clienti vogliono veramente sapere è il modo in cui la tua impresa ne trarrà beneficio. Come farai meglio a vivere e come stai per raggiungere questo obiettivo? Usando il nostro esempio di The North Face, la loro missione indica cosa farà per aiutare i loro clienti e come faranno: “Il North Face offre una vasta gamma di abbigliamento, attrezzature e calzature di prestazioni. Spingiamo ai confini dell’innovazione in modo da poter spingere ai confini dell’esplorazione … Il North Face manterrà l’impegno a spingere i limiti del design in modo da poter spingere i tuoi limiti all’aperto. Non smettere mai di esplorare.” Progettando i vestiti e le attrezzature all’aperto più innovativi, il marchio consente ai loro clienti di poter percorrere nuove strade più di prima. E voi cosa offrite ai vostri clienti?

Spendere del tempo per sviluppare e curare il tuo marchio è un modo valido per incoraggiare la fedeltà dei clienti. Per farsi che veramente diventi “cliente consapevole”. Le piccole imprese devono ricercare e allinearsi ai valori e alla personalità di cui i clienti sono alla ricerca. Qual è il tuo marchio preferito e perché? Fateci sapere su twitter @pubbligt.